Archive

Posts Tagged ‘stefano esposito’

lettera a Stefano Esposito

aprile 24th, 2010

Caro Stefano
ho letto con attenzione le riflessioni che hai voluto condividere con noi, ovviamente approvo in toto le tue considerazioni partendo dalla tua analisi dai grandi cambiamenti che FIAT sta vivendo poi, credo che questa opportunità di dibattito debba sollecitare tutti noi ad un’attenzione maggiore proprio ai temi del lavoro, ma non solo.
Dopo quanto accaduto ieri durante la direzione del PdL, sono convinto che all’interno del nostro partito, sia indispensabile al più presto una profonda disamina degli eventi e la ricerca condivisa che possa portare alla soluzione di attriti e incomprensioni che lasciano trasparire all’esterno anche il nostro, come un partito litigioso,su cui difficilmente si può puntare per un rilancio del Paese.
Fatto questo e trovata una linea politica vera, condivisa e percorribile, credo che potremmo davvero iniziare il cammino che ci porti ad essere il partito leader di una alternativa seria, il motore trainante di una coalizione che seppur eterogenea, sia unita e che porti avanti una proposta univoca.
Non ho mai creduto nella politica urlata, quindi a mio avviso è indispensabile chiarire al sig. Di Pietro a quale progetto sta aderendo e se voglia davvero “uniformarsi” allo stesso o continuare a gareggiare con i grillini, su chi rappresenta le istanze del popolo di sinistra o meglio ancora dei lavoratori.
Caro Stefano
io e te abbiamo vissuto in prima persona la demagogia di don Tonino, la strumentalità nell’utilizzare i lavoratori di Eutelia, lo sprolocquio all’insegna dello spot, insomma anche in questo caso io vedo un cantiere elettorale aperto 12 mesi l’anno, stile “cavaliere”, certo che avremo insieme a tutti coloro che stanno condividendo questa email, l’opportunità di confrontarci su molti dei temi da te proposti, ma permettimi di chiudere con un breve cenno sull’esigenza e sul dovere che ha il PD di essere il partito del lavoro e soprattutto il partito dei lavoratori.
Ho apprezzato e condiviso l’idea del nostro segretario nazionale, protagonista di una mattina davanti ai cancelli della Fiat.
Ricordiamoci però che quei cancelli salvo i periodi di cassa integrazione, sono aperti tutto l’anno, e che sarà opportuno tornarci più spesso, con le proposte del nostro partito, così come è indispensabile tornare nei mercati, insomma tra la gente, farlo fin da subito e farlo spesso, non più come ahimè spesso accade in prossimità di un appuntamento elettorale.
Grazie ancora di questo spazio; voglio dare il mio contributo e lo voglio fare in maniera convinta, perchè come cantava Gaber: la libertà non è star sopra un albero, non è neanche il volo di un moscone, la libertà non è uno spazio libero, libertà è PARTECIPAZIONE.

PD, boccuzzi ,

Natale in catene per gli operai ex Eutelia

dicembre 23rd, 2009

Immagine anteprima YouTube

lavoro , , , , ,