Archive

Posts Tagged ‘morti bianche’

Pensieri per Articolo 21

febbraio 12th, 2009

Quella contro le morti e gli incidenti sul lavoro è la vera emegenza sicurezza .

E’ un’autentica guerra culturale,sociale e politica.

Alcuni importanti provvedimenti,varati negli ultimi anni,sembrano andare nella giusta direzione,fino all’approvazione del testo unico in materia di tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro,oggi legge 81.

La nuova legge dà maggiore forza ai Rappresentanti dei Lavoratori,soprattutto a quelli che operano nelle piccole imprese,responsabilizza gli imprenditori committenti su tutto il ciclo lavorativo e in particolare nei confronti delle aziende appaltatrici,introduce misure di sostegno,assistenza,formazione e informazione nei confronti delle aziende appaltatrici,introduce misure di sostegno,assistenza,formazione e informazione nei confronti delle imprese,promuove la formazione nelle scuole.

v orrei ricordare le parole del Presidente Napolitano in uno dei suoi numerosi interventi sul fenomeno delle morti sul lavoro:

“E’ doveroso tenere viva l’attenzione al fenomeno,non demordere nell’allarme sulla sua gravità sociale,applicare e migliorare le norme legislative.E’,questo,un obiettivo di civiltà che dobbiamo al sacrificio dei tanti caduti,mutilati ed invalidi sul lavoro”.

Anche il Presidente del Senato nel suo messaggio inviato all’ANMIL sottolinea la persistente gravità del fenomeno infortunistico:

“La sicurezza dei lavoratori rappresenta una priorità assoluta per il nostro Paese.

Questa consapevolezza deve spingerci ad un costante impegno per valorizzare e diffondere tra i cittadini una cultura di maggior attenzione e precauzione negli ambienti lavorativi,dare l’attuazione delle norme a tutela della salute e della vita dei lavoratori deve essere piena ed efficace.”

Su queste ultime parole in particolare vorrei soffermarmi : ” attuazione delle norme ” .

Oggi si discute in Senato il Ddl S 1305-conversione in legge del decreto legge 30 dicembre 2008,n.207.

A tale provvedimento sono stati presentati 60 emendamenti,tra cui 2 emendamenti del senatore della lega nord Mauro Bodega,che prevedono l’eliminazione dell’Rls nelle aziende con meno di 15 dipendenti.

Sono perplesso,amareggiato,inverosimilmente contrariato dall’atteggiamento di questo Governo nei confronti del lavoro in generale,e soprattutto della sicurezza sul lavoro.

Ogni giorno quattro lavoratori perdono la vita nei luoghi di lavoro,dove si recano per guadagnare ciò che gli permette di sostenere se stessi e la propria famiglia.

Non ci si può riempire la bocca ,così come si è fatto in questi giorni,del “diritto alla vita”,e contemporaneamente con azioni discutibili abbassare le tutele della stessa.

Dall’inizio di questa legislatura,numerosi sono stati i tentativi di questa maggioranza di deregolamentare il mercato del lavoro,come con la defiscalizzazione degli straordinari (legge 126/24 del luglio 2008);con la direttiva del Ministero del Lavoro che indebolisce i servizi ispettivi del Ministero stesso e dell’INPS;con il decreto 112,approvato con la manovra economica di fine luglio 2008,che aumenta precarietà e insicurezza,a cominciare dalla cancellazione della legge contro i licenziamenti in bianco.

Mi auguro che il Presidente Schifani coerente con quanto affermato nel suo messaggio,,prenda una posizione dura e condanni questi infelici tentativi da parte della maggioranza di demolire la legge 81,e soprattutto il tentativo di abbassare le tutele in quelle realtà più piccole dove l’esigenza delle stesse è più forte .

Condanno con forza questo atteggiamento che mira ad indebolire i lavoratori e soprattutto lede quello che dovrebbe essere un sacrosanto diritto in un Paese civile,il diritto ad un lavoro sicuro.

lavoro , ,