Home > lavoro > Todomondo: la risposta del ministro

Todomondo: la risposta del ministro

gennaio 21st, 2010

GALLARATE - Dopo la mail dei “todotruffati” di inizio anno al ministro del turismo On. Michela Vittoria Brambilla, arriva la risposta tanto attesa.

LA RISPOSTA DEL MINISTRO

“Buongiorno, la ringraziamo a nome del Ministro del Turismo, On. Michela Vittoria Brambilla, per l’email che ci ha inviato e che offre l’occasione per confermarle che gli uffici del dipartimento del turismo stanno esaminando le numerose richieste ricevute con particolare attenzione e cura e che per ridurre i tempi di predisposizione di queste istruttorie il Ministro Brambilla ha dato disposizione perché sia costituita un’apposita task force. Desideriamo, inoltre, comunicarle che per garantire ai turisti una tutela ed un’assistenza più incisiva, è stata avviata la costituzione di una Commissione di vigilanza che si affiancherà agli strumenti già esistenti, quali il Fondo nazionale di Garanzia, alla cui riorganizzazione, peraltro, stiamo lavorando. Riteniamo sia, infatti, opportuno che all’attività di promozione della cultura e del patrimonio artistico, culturale, enogastronomico e paesaggistico dell’Italia, propria del Ministro del Turismo, si accompagni la costante vigilanza del rispetto dei diritti dei turisti e della qualità dei servizi offerti dagli Operatori del settore. Cordiali saluti, la segreteria”.

LA REPLICA DEL COMITATO

I portavoce del comitato antitruffa Todomondo hanno dichiarato di prendere atto degli impegni assunti dal Ministro: “Continueremo con le nostre azioni di pressione affinché questi impegni non restino solo promesse, ma diventino presto realtà. Già in passato abbiamo assistito a dichiarazioni pompose seguite da clamorose marce indietro! Abbiamo bisogno di fatti, non più di parole! Sono trascorsi più di 5 mesi da quando Todomondo ha chiuso i battenti e nessuno di noi ha ancora ricevuto alcuna comunicazione ufficiale da parte degli uffici ministeriali in merito alla domanda di rimborso inviata al fondo di garanzia. In merito allo stato delle nostre pratiche è in preparazione una nostra iniziativa ufficiale verso il dirigente del ministero preposto. Nei giorni scorsi siamo stati contattati dall’ onorevole Antonio Boccuzzi. Ha voluto conoscere gli sviluppi della vicenda perché è intenzionato a presentare un’interrogazione parlamentare sul nostro caso”. Ancora tutto è da decidere.

Luca Zacchello via Varese Notizie

lavoro

  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.