Archive

Archive for marzo, 2011

La rabbia operaia chiude la Ilte “No alla mobilità”

marzo 20th, 2011

Giuseppe Legato - LaStampa
Entrambi i cancelli di ingresso sono chiusi. Il fuoco di fortuna acceso ieri mattina alle 6 continua ad ardere mentre il vento agita le bandiere della Cgil e della Cisl attaccate con scotch da pacchi alle inferriate marroni. La promessa dei lavoratori suona come un grido di battaglia: «Da qui non entra e non esce nessuno fin quando non si ritirano i 250 esuberi».
Momento di crisi e tensione alla Ilte di Moncalieri, azienda del settore grafico che stampa, tra le altre cose, anche le pagine gialle di Seat. Nelle scorse settimane la proprietà ha annunciato un piano industriale che, di fatto, dimezzerebbe gli attuali 500 dipendenti della fabbrica. Avverrà tra 12 mesi dopo un periodo di cassa integrazione straordinaria. Un fulmine inatteso nonostante i conti in rosso e il calo di commesse già noti per la crisi di settore. «Le trattative sono in altomare», dice Beppe Guagliardo, delegato Fistel Cisl che è un po’ l’anima della protesta. «La fabbrica è chiusa. Impediremo a chiunque l’accesso al sito e occuperemo la fabbrica».
I lavoratori si sono organizzati con i turni. Giorno e notte ci sarà sempre qualcuno che presidierà i cancelli. Andranno a avanti a caffè nella speranza che l’amministratore delegato faccia dietrofront. «Non ce ne andremo fino a quando la proprietà non arretrerà sulle mobilità». Il tavolo di discussione tra sindacato e Ilte è ufficialmente sciolto. «Abbiamo proposto all’azienda una serie di idee per rientrare del passivo - spiega Guagliardo - ma fin quando si continua a parlare della vita di 250 persone non ci sediamo ad alcun tavolo».
Ballano, dunque, 250 posti di lavoro. Ma non sono i soli: «Bisogna tener conto delle terzialità, delle cooperative che lavorano quasi soltanto per Ilte e che impiegano circa 150 dipendenti», dice Lara Calvani, Rsu di fabbrica. Bel problema anche questo: «Perché si tratta di persone con contratti a tempo determinato legati agli incarichi esterni. Se vengono meno questi, viene meno anche il lavoro».

Nei giorni scorsi i lavoratori sono stati ricevuti dal sindaco Roberta Meo e dall’assessore Francesco Maltese. La trafila istituzionale li ha portati anche in Regione e Provincia: «Si sono spesi tutti - dice Umberto Caputo, addetto alla manutenzione -, ma qui servono fatti e il tempo sta per scadere». Le accuse dei sindacati sono chiare: «La colpa è anche della Regione, ma il discorso vale sia per la giunta Bresso sia per quella Cota. Da due anni - racconta Adolfo Granito, segretario regionale Ulicom-Uil - chiediamo che il problema del comparto grafico sia affrontato in maniera sistemica. L’Ilte, in un contesto del genere, avrebbe potuto tirare le fila essendo l’azienda più grossa».
Le cose invece stanno andando in maniera diversa. I lavoratori giurano che i picchetti ai cancelli continueranno anche oggi e domani. Chiedono il ritiro della mobilità e il ripristino delle cosiddette ore di solidarietà. E, in fondo, continuano a chiedersi perché con un piano industriale appena varato - era il 27 febbraio 2010 - ci fosse bisogno di mettere mano a un altra manovra che alleggerisse l’occupazione nello stabilimento. Ieri mattina gli onorevoli del Pd Stefano Esposito e Antonio Boccuzzi hanno raggiunto il presidio: «Abbiamo sentito il presidente Cota parlare di federalismo, di lavoro che resta in Piemonte. Peccato che qui la Ilte, un’eccellenza del territorio, stia di fatto delocalizzando la produzione di Moncalieri».

rassegna stampa , ,

ILTE MONCALIERI. ESPOSITO E BOCCUZZI (PD) AL PRESIDIO DEI LAVORATORI.

marzo 19th, 2011

“Siamo molto preoccupati per questa ennesima realtà industriale del torinese che rischia di scomparire. Per questo abbiamo voluto portare la nostra solidarietà ai lavoratori della Ilte”: così dichiarano i Parlamentari del PD On. Stefano ESPOSITO ed On. Antonio BOCCUZZI che questa mattina hanno incontrato i lavoratori dell’ILTE di Moncalieri in presidio permanente davanti ai cancelli dello stabilimento.

lavoro

Scusi… per l’Italia?

marzo 3rd, 2011

Crispiano - Sabato 5 Marzo
“GIORNATA DEDICATA ALLA SICUREZZA SUL LAVORO”
Proiezione del film ‘La Fabbrica dei Tedeschi’
A seguire gli studenti della scuola secondaria di Crispiano si confronteranno con
Antonio Boccuzzi (parlamentare, sopravvissuto tragedia TyssenKrupp), Gianni Florido (Presidente Provincia di Taranto), Francesco Laddomada (consigliere regionale), Giuseppe Laddomada (Sindaco), Sergio Sisto (Assessore Cultura)
A cura dell’Assessorato alla Cultura, Rete civica 150°
Crispiano, C/o Cinema-Teatro Comunale, Piazzetta Casavola - Ore 9.30
Info: 099 616079

boccuzzi ,